Agenzia Entrate. Studi di settore - Periodo d'imposta 2007

6/6/2008 - 166/08/dpVi inoltriamo in allegato la Circolare del 29/05/08, n. 44/E dell’Agenzia delle Entrate che fornisce chiarimenti sull'applicazione dei 68 nuovi studi di settore approvati lo scorso 6 marzo e in vigore dal periodo d’imposta 2007. Gli argomenti trattati sono i seguenti: 
indicatori di normalità economica e valutazione dell’analisi di normalità economica in sede di accertamento;
aggiornamento della territorialità generale e quella specifica del commercio;
correttivi riguardanti gli studi in vigore a decorrere dal periodo d’imposta 2007;
studi di settore approvati in applicazione monitorata; utilizzo degli studi evoluti per i periodi d'imposta precedenti;
applicazione dei nuovi codici ATECO 2007; versamento della maggiorazione del 3% per l’adeguamento in dichiarazione alle risultanze degli studi di settore;
novità di Gerico 2008;
novità relative ai quadri contabili del modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore;
semplificazione degli obblighi riguardanti l’annotazione separata delle componenti rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore;
corretta individuazione del c.d. «intervallo di confidenza» per gli studi cui si applicano i vecchi indicatori di normalità.
Tra le principali novità, segnaliamo la definizione con modalità più dettagliate degli indicatori di normalità , basati su una specifica analisi economica che ha consentito una differenziazione dei relativi coefficienti, in relazione sia al cluster di appartenenza del contribuente sia, in alcuni casi, in funzione della presenza o meno di dipendenti e in base alla territorialità. Le eventuali maggiori stime, derivanti dai nuovi indicatori, hanno la medesima valenza di quelle derivanti dalla tradizionale analisi di congruità operata dallo studio.In merito a Gerico 2008, la procedura presenta funzionalità che permettono di fornire maggiori informazioni al contribuente sulle modalità applicative dello studio di settore. Sono inoltre inserite dall'applicazione degli studi di settore le imprese “multiattività” che, in corso d'anno, hanno avviato o cessato una delle attività esercitate. 
La Segreteria

Allegati: