Agenzia Entrate e Dogane. Adesione al processo verbale di constatazione

La circolare n.38/D, in allegato, prot. 31326, del 23 ottobre 2008, con cui l’Agenzia delle Dogane -Ufficio Tecnologie e Supporto dell’Attività di Verifica dell’Agenzia Centrale Verifiche e Controlli Tributi- fornisce precisazioni e direttive in merito al nuovo istituto di cui all’oggetto; e la circolare n.55/E del 17 settembre 2008 dell’Agenzia delle Entrate -Direzione Centrale Accertamento- che fornisce chiarimenti, con istruzioni di carattere generale, sull’applicazione dell’art. 5-bis del D. Lgs n. 218/1997 introdotto dall’art. 83, comma 18, del D.L. 25 giugno 2008 n. 112 convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, che disciplina il citato nuovo istituto.
“Tale istituto nasce per soddisfare l'esigenza di semplificare la gestione dei rapporti con l'Amministrazione fiscale e di agevolare il contribuente mediante la compressione dei tempi di definizione degli accertamenti. Il nuovo istituto, in presenza di processi verbali di constatazione relativi a violazioni in materia di imposte sui redditi e di imposta sul valore aggiunto che consentano l'emissione di accertamenti parziali, permette l'accelerazione della definizione del rapporto tributario in seguito alla constatazione delle violazioni del contribuente”
Fonte: Il Sole 24ore.